domenica 19 maggio 2019

Millefoglie al limone in coppa

Buongiorno a tutti!

Anche se sono latitante e pubblico raramente, quando faccio un dolcino che mi piace particolarmente o che riscuote successo torno sempre qui per condividerla!

Oggi vi lascio una ricetta semplicissima ma di grande effetto, una "millefoglie" in coppa, scenografica ma davvero veloce da fare.



Come prima cosa accendiamo il forno a 200 gradi e mentre arriva a temperatura stendiamo la pasta sfoglia (io ho usato quella confezionata per fare prima, ma se preferite potete farla voi) e la lasciamo riposare 10 minuti.
Siccome andrà poi sbriciolata io l'ho tagliata a quadratoni per facilitarmi il lavoro. Bucherellate tutta la superficie con una forchetta e poi spennellate con l'uovo battuto, questo donerà un bel colore dorato alla pasta sfoglia e più croccantezza.
Infornate appena il forno ha raggiunto la temperatura e cuocete fino a perfetta doratura. Ricordate che, una volta sfornata, per mantenere la croccantezza della pasta sfoglia dovete tenerla lontano dall'umidità!

Mentre la pasta sfoglia si raffredda prepariamo la crema pasticcera. Io uso sempre la mia crema pasticcera veloce, trovate la ricetta qui, questa volta aromatizzata al limone. Per 4 coppe abbastanza grandi io ho usato metà della dose che trovate nella ricetta, alla quale ho aggiunto poi circa 150 gr di panna montata zuccherata per creare una crema diplomatica leggera.

Ora non resta che assemblare le coppe! Io ho preso dei bicchieri trasparenti in modo che si vedano bene gli strati. A questo punto potete usare tutta la vostra fantasia, creando vari strati di crema pasticcera, crema diplomatica o panna separando ogni strato con la pasta sfoglia sbriciolata.

Io ho iniziato da un primo strato di sola crema pasticcera sul fondo, seguito da uno strato di pasta sfoglia sbriciolata, a seguire poi 4 strati di crema diplomatica ognuno intervallato dalla pasta sfoglia per finire una generosa montagna di panna montata.
Come decorazione finale ho sbriciolato della sfoglia croccante al centro della montagna di panna montata.

Le varianti sono ovviamente infinite! Potete aggiungere scaglie di cioccolato, frutta fresca o sciroppata, una delicata crema alla vaniglia, cocco, nocciole… o qualunque cosa vi venga in mente!

Diciamo un dolce fresco, veloce e di grande effetto. La mia famiglia va davvero matta per la mille foglie, quindi per non fare sempre lo stesso dolce cerco di inventarmi mille varianti per rendere ogni dessert diverso dal precedente!

Ora non ci resta che sperare che il tempo decida di collaborare e volgere verso l'estate in modo da poterci gustare questo dolce in giardino !


Un abbraccio,
Betty


Crema pasticcera semplice

Buongiorno buongiorno!

Oggi posto la mia ricetta per la crema pasticcera semplice, in famiglia abbiamo sempre usato questa ricetta trovata in un libro di ricette per bambini, di quelli vecchi e tutti rovinati. Uno di quei libri che ritrovi a casa della mamma, insomma ricordi di quando ero bambina!


Ingredienti:
4 tuorli d'uovo
100 gr (4 cucchiai colmi) di zucchero
1 cucchiaino di vaniglia
60 gr (2 cucchiai colmi) di amido di mais o fecola di patate
500 ml di latte

Con una frusta monto i tuorli d'uovo con lo zucchero e la vaniglia finchè non diventano chiari e spumosi (io lo faccio direttamente nella pentola). Poi aggiungo alternandoli latte e l'amido/fecola continuando a mischiare con la frusta.
Quando il composto è omogeneo porto il tutto sul fuoco e, con il fuoco al minimo, continuo a girare mentre la crema cuoce e si addensa.
Dopo il primo bollore cuocio la crema per almeno 5 minuti.


Come vedete è semplicissima e veloce da fare!
Collaudata da anni di utilizzo, senza mai fallimenti.

Naturalmente potete sostituire la vaniglia con la buccia del limone, da aggiungere quando mettete la crema sul fuoco.


Un abbraccio,
Betty

venerdì 16 novembre 2018

Cupcakes ai marron glacé

Buongiorno a tutti!

Siccome ho preparato questi favolosi cupcakes ai marron glacé per un compleanno in famiglia, ho pensato di pubblicare la ricetta perchè sono davvero molto buoni!
Sia i cupacakes che il frosting sono aromatizzati alle castagne, premetto che in generale questi dolcini non sono troppo dolci, ma sono davvero saporiti!



Iniziamo dalla ricetta della base dei cupcakes.

Ingredienti:
80 gr di burro
175g di zucchero bianco
1 uovo a temperatura ambiente
150 gr di farina
40g di fecola di patate
1 e 1/2 cucchiaini di lievito
1 pizzico di sale
vaniglia a piacere
150g latte intero
100g di marmellata di marroni

Procedimento:
Montare il burro a temperatura ambiente e lo zucchero finchè non diventano bianchi e spumosi.Aggiungere poi l'uovo e continuare a mischiare finchè non è perfettamente amalgamato.
A parte setacciare tutti gli ingredienti secchi insieme in una ciotola e versare gli ingredienti liquidi in un'altra ciotola.
Unire i due composti, secco e liquido, alternandoli all'impasto di burro, zucchero e uova.
Infine unire la marmellata di marroni e amalgamare molto bene a tutto l'impasto.
Volendo a questo punto si possono aggiungere anche marron glacè a pezzettini ;) !
Infornare a forno già caldo, 180° ventilato per circa 15 minuti.
L'impasto non cresce molto quindi consiglio di riempire i pirottini un po' più del classico 2/3.

In ultimo un consiglio un piccolo consiglio che vale con tutti i cupcakes (e le torte!), una volta sfornati lasciate passare una decina di minuti, togliete i cupcakes dalla teglia e metteteli in una scatola di plastica ancora caldi e chiudetela con il coperchio.
I cupcakes rimarranno morbidissimi!


Per il Frosting invece vediamo come procedere.



Ingredienti:
320g di philadelphia
120g di burro a temperatura ambiente
140g di zucchero a velo
100g di maron glacè fatti a pezzettini piccoli
1 cucchiaini di aroma di vaniglia

Procedimento:
Montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e la vaniglia per almeno 5 minuti, finchè non diventa chiaro e spumoso e sarà aumentato di volume.
Aggiungere poi il philadelphia poco alla volta facendolo incorporare bene al burro.
In ultimo aggiungere i pezzetti di marron glacè e mescolare a mano per evitare di frullare i marroni!


A questo punto non vi resta che glassare e decorare i vostri cupcakes!
Buonissimi :P


Un abbraccio a tutti,
Betty

sabato 21 ottobre 2017

Tarte Tatin

Buongiorno a tutti,

l'autunno è arrivato tutto di un colpo qui a Como, fino a ieri c'erano 20 gradi e un sole splendido e oggi mi sveglio tra la foschia e il freddo!
Devo dire la verità che l'autunno è la mia stagione preferita, i colori, l'atmosfera (si anche la foschia e il freddo ! ), i sapori...una meraviglia!
Oggi, complice una cassetta di meravigliose mele che più biologiche non si può, arrivate direttamente dal giardino dei miei suoceri ho deciso di preparare uno dei miei dolci preferiti.


La tarte tatine, la sua semplicità non rispecchia neanche un po' il suo gusto sorprendente!
Ovviamente come per ogni piatto semplice, il segreto sta nella qualità degli ingredienti.
La differenza del risultato finale usando le mele "vere" o quelle del supermercato è sostanziale, ovviamente.

Credo ci sia un dibattito sull'uso della pasta sfoglia o brisèe, io personalmente preferisco la pasta sfoglia. Anche questa se fatta in casa è meglio ovviamente, ma richiede molto tempo...e io opto per quella già pronta!

Ingredienti:
5 mele tipo granny smith
165 gr di zucchero bianco
60 gr di burro
1 rotolo di pasta sfoglia quadrata

Per prima cosa pelate le mele e tagliatele in 4 parti e togliete la parte coi semi.
In una padella abbastanza larga perchè possa contenere tutte le mele mettete il burro tagliato a pezzettini in modo che sia disposto su tutto il fondo.
Rovesciate lo zucchero nella padella fino a coprire bene il fondo e disponete le mele.
Accendete il fuoco vivace e lasciate che il caramello inizi a formarsi e che le mele si cuociano, rigirando ogni tanto.
Per la buona riuscita dovete lasciare che le mele cuociano avendo pazienza, ci vorranno tra i 20 e i 30 minuti affinchè il caramello inizi ad imbrunire.



A questo punto prendete la vostra teglia e imburratela, mettete poi sul fondo le mele caramellate (con il lavor curvo sul fondo).
Lasciate il caramello a prendere ancora un po' di colore sul fuoco e poi rovesciatelo sulle mele.

Lasciate intiepidire qualche minuto mentre srotolate la pasta sfoglia. La mia era molto grande quindi l'ho ripiegata in 2 e ho praticato dei fori con una forchetta per evitare che si gonfiasse troppo.

Posizionate la pasta sulle mele e ripiegate bene i bordi. Non abbiate paura di schiacciare un po' le mele nel bordo, è importante che sia ben incalzato.




Infornate a 200° per 30 minuti, se prende troppo colore abbassate a 180° e finite il tempo di cottura.




Appena tolta la teglia dal forno sformate il dolce, se no il caramello si incollerà alla teglia e rigirarla sarà molto difficile!
Appoggiate un piatto sulla teglia e rigirate la vostra tortiera, stando attenti a non bruciarvi ne con la teglia ne con il caramello.
La torta dovrebbe staccarsi naturalmente in un attimo, se non si stacca date qualche colpetto in modo che si stacchi :)

La torta dà il suo meglio mangiata tiepida con della panna montata, mi raccomando provatela!

Un abbraccio,
Betty

 


lunedì 25 settembre 2017

Mille foglie con crema diplomatica e lamponi

Buongiorno a tutti!

Sempre per il mio compleanno, questa volta per festeggiare in famiglia, ho preparato queste mille foglie farcite con crema diplomatica e lamponi, in assoluto uno dei miei dolci preferiti.
Semplicissimi da fare e con una resa da pasticceria!
Per semplicità io ho usato un rotolo di pasta sfoglia confezionata, ma voi potete anche farla fresca.


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia preconfezionata rettangolare
1 tuorlo d'uovo
Crema pasticcera
100 ml panna da montare
una confezione di lamponi freschi
zucchero a velo

Srotolo la pasta sfoglia rettangolare e lascio riposare per 10 minuti. Intanto preriscaldo il forno a 200°.
Ritaglio dalla sfoglia 12 dischi di pasta sfoglia con un coppapasta di circa 10 cm e trasferisco sulla placca coperta di carta forno. Spennello ogni disco con il tuorlo d'uovo leggermente sbattutto.
Inforno per circa 15 minuti, o fino a quando saranno belli gonfi e dorati.
Una volta pronti li lascio raffreddare bene fuori dal forno.

Intanto preparo la mia crema pasticcera facile, per questa ricetta ho usato 1/4 della mia ricetta.
Una volta pronta la lascio raffreddare, avendo cura di mettere la pellicola a contatto per non far formare la crosticina.
Per fare la crema diplomatica monto la panna e la incorporo alla crema pasticcera fredda. Ci vuole un po' per amalgamarle al meglio perchè hanno due consistenze molto diverse.

A questo punto prendo ogni dischetto di pasta sfoglia e lo taglio in due parti, in modo da ottenere 2 dischi e aumentare i piani della mille foglie.

Per ogni monoporzione uso 2 dischi, che tagliati sono quindi 4 dischi.


Per comodità io metto in fila i dischi di ogni monoporzione così da poterli farcire tutti alla stessa maniera, senza chiedermi se la crema basterà o meno.
Così ho tutto sotto controllo e posso fare un secondo giro di crema se ne avanza!
Ricordate di non farcire l'ultimo strato in cima e di avanzare poca crema per la decorazione finale.

Per prima cosa seleziono i lamponi più belli e li metto da parte per la decorazione, poi procedo a mettere gli altri lamponi leggermente schiacciati su ogni strato.
Monto ogni dischetto sopra all'altro, schiacciando leggermente per assicurarmi che siano ben stabili e la torre non crolli!

In ultimo spolvero con lo zucchero a velo e un ricciolino di crema che servirà a tenere fermo il lampone decorativo.

Assolutamente da provare!

Un bacio,
Betty


lunedì 18 settembre 2017

Cupcakes minima fatica, massima resa!

Buongiorno a tutti!

Il 16 settembre era il mio compleanno (29 anni, sigh!) ed ho preparato dei cupcakes da portare in ufficio per festeggiare con i colleghi.

Ho preparato 24 cupcakes in 4 varianti:
- 6 cupcakes alle fragole
- 6 cupcakes al tiramisù
- 6 cupcakes al doppio cioccolato
- 6 cupcakes cioccolato e vaniglia

Per fare tutti questi cupcakes ho usato solamente 2 ricette per i cupcakes e 2 ricette per i frosting.
Insomma minima fatica massima resa !



Ho iniziato prepadando 12 cupcakes al cioccolato e 12 cupcakes alla vaniglia, seguendo queste ricette ormai super collaudate!
In 6 dei cupcakes alla vaniglia ho tagliato dei piccoli pezzetti di fragola che ho premuto leggermente all'interno dell'impasto prima di infornarli.
A questo punto ho 6 cupcakes alle fragole, 6 alla vaniglia e 12 al cioccolato.

Ho poi preparato i due frosting.

Frosting al mascarpone:  250 gr di mascarpone, 100 gr di zucchero a velo e un cucchiaino di vaniglia. Ho montato il tutto con una frusta e riposto in frigorifero.

Frosting al philadelphia:   ho iniziato montando insieme con la frusta 40 gr di burro a temperatura ambiente e 150 gr di zucchero a velo fino ad ottenere un bella crema morbida. Ho poi aggiunto 320 gr (4 panetti ) di philadelphia tagliato a cubetti e un cucchiaino di vaniglia continuando a montare con le fruste. In fine ho aggiunto 100 ml di panna fresca montata e ho mescolato finchè la crema non è tornata omogenea. Ho messo in frigorifero a riposare.

Intanto i miei cupcakes sono cotti e raffreddati, le creme sono pronte e sono quindi pronta per decorarli!


Inizio dai più semplici, riempiendo la sac-a-poche con la punta a stella chiusa grande e procedo con:

  •  6 cupcakes alle fragole, decoro con un bel ricciolo di frosting al philadelphia e decoro con mezza fragola, io tengo anche le foglioline verdi perchè sono belle da vedere.
  • 6 cupcakes al cioccolato, decoro con un bello swirl alto. Io li ho decorati con piccole stelline colorate di zucchero.
  • Prendo il frosting al philadelphia avanzato e aggiungo 8 cubetti di cioccolato fondente fuso. Lascio intiepidire e poi lo aggiungo al frosting mescolando bene per far diventare la crema omogenea. Riempio nuovamente la sac-a-poche, sempre con la punta a stella (lavata e asciugata), e procedo con gli ultimi 6 cupcakes al cioccolato, decorando con una girella di crema al cioccolato e piccole perle di zucchero.
  • Infine preparo i cupcakes al tiramisù. Prendo i 6 cupcakes alla vaniglia e verso un cucchiaino di caffè espresso sulla tortina. Decoro con la crema al mascarpone  che metto in una sac a poche con beccuccio tondo grande e spolvero con il cacao amaro.

Sono stati un successone, e davvero con la minima fatica!

Un abbraccio!
Betty




martedì 12 settembre 2017

Cheesecake alle pesche sciroppate

 Buongiorno a tutti!

Questa ricetta è davvero strepitosa, è sparita in pochi istanti e mi è stato chiesto di rifarla più volte!
Fatela e non ve ne pentirete :)
Si tratta di una cheesecake con pesche sciroppate, che donano dolcezza e soprattutto rendono questa torta perfetta anche quando le pesche - quelle buone! - sono ormai fuori stagione!

La ricetta della cheesecake l'ho presa dal sito di Sonia Peronaci, sempre una garanzia, con qualche modifica per adattarla ai miei gusti ;)

Preparate la tortiera imburrandola totalmente, servirà da collante. Tagliate poi a misura un disco di carta da forno per il fondo e rivestite le pareti della tortiera con dei rettangoli di carta da forno.
 
Ingredienti

Per la base:
180 gr biscotti digestive 
100 gr burro

Per la torta:
500 gr di mascarpone
500 gr di ricotta (io vaccina)
100 gr di panna 
150 gr di zucchero
12 gr di colla di pesce
1 cucchiaino di aroma di vaniglia
8 mezze pesche sciroppate
3 cucchiai di scirppo delle pesche

Per prima cosa tagliate a cubetti 3 pesche sciroppate e mettetele da parte in una ciotolata con 3 cucchiai di sciroppo.
Poi preparate la base della cheesecake tritando molto finemente i biscotti e facendo sciogliere il burro.
Unite il trito di biscotti e il burro fuso e mescolate bene, poi versate il tutto nella tortiera e premete bene con un cucchiaio per compattarlo. Poi mettete in frigo.
Mettete la colla di pesce nell'acqua fretta per alcuni minuti e intanto mettete la panna sul fuoco. Quando la panna sfiora il bollore strizzate bene la colla di pesce ammorbida, mettetela nella panna calda e mescolate bene per farla sciogliere e incorporare bene. Lasciate intiepidire la panna intanto procedete con la crema al formaggio.
Mettete in una ciotola capiente il mascarpone, la ricotta, lo zucchero e la vaniglia e lavorate bene con le fruste.
Aggiungete la panna a filo continuando a montare con le fruste, ed in ultimo aggiungete le pesche tagliate a cubetti con lo sciroppo (meglio mescolare a mano così non si disfano e rimangono a pezzetti).
Versare la crema ottenuta sulla base precedentemente preparata, battere sul tavolo per eliminare le bolle d'aria e porre in frigo per almeno un paio di ore (meglio tutta la notte).


Per la decorazione infine tagliamo le 5 pesche rimanenti a fettine molto sottili, in modo che siano più facilmente piegabili.
Iniziando dal bordo esterno mettiamo le pesche in circolo fino a ricoprire l'intera torta, sovrapponendole leggermente. Quando arrivate al centro arrotolate l'ultima fettina di pesca da mettere al centro.
La decorazione è meglio farla quando la torta è stata in frigo almeno un'oretta ed ha iniziato a rassodarsi.

Spero che questa ricetta vi piaccia!

Un abbraccio,
Betty