lunedì 18 settembre 2017

Cupcakes minima fatica, massima resa!

Buongiorno a tutti!

Il 16 settembre era il mio compleanno (29 anni, sigh!) ed ho preparato dei cupcakes da portare in ufficio per festeggiare con i colleghi.

Ho preparato 24 cupcakes in 4 varianti:
- 6 cupcakes alle fragole
- 6 cupcakes al tiramisù
- 6 cupcakes al doppio cioccolato
- 6 cupcakes cioccolato e vaniglia

Per fare tutti questi cupcakes ho usato solamente 2 ricette per i cupcakes e 2 ricette per i frosting.
Insomma minima fatica massima resa !



Ho iniziato prepadando 12 cupcakes al cioccolato e 12 cupcakes alla vaniglia, seguendo queste ricette ormai super collaudate!
In 6 dei cupcakes alla vaniglia ho tagliato dei piccoli pezzetti di fragola che ho premuto leggermente all'interno dell'impasto prima di infornarli.
A questo punto ho 6 cupcakes alle fragole, 6 alla vaniglia e 12 al cioccolato.

Ho poi preparato i due frosting.

Frosting al mascarpone:  250 gr di mascarpone, 100 gr di zucchero a velo e un cucchiaino di vaniglia. Ho montato il tutto con una frusta e riposto in frigorifero.

Frosting al philadelphia:   ho iniziato montando insieme con la frusta 40 gr di burro a temperatura ambiente e 150 gr di zucchero a velo fino ad ottenere un bella crema morbida. Ho poi aggiunto 320 gr (4 panetti ) di philadelphia tagliato a cubetti e un cucchiaino di vaniglia continuando a montare con le fruste. In fine ho aggiunto 100 ml di panna fresca montata e ho mescolato finchè la crema non è tornata omogenea. Ho messo in frigorifero a riposare.

Intanto i miei cupcakes sono cotti e raffreddati, le creme sono pronte e sono quindi pronta per decorarli!


Inizio dai più semplici, riempiendo la sac-a-poche con la punta a stella chiusa grande e procedo con:

  •  6 cupcakes alle fragole, decoro con un bel ricciolo di frosting al philadelphia e decoro con mezza fragola, io tengo anche le foglioline verdi perchè sono belle da vedere.
  • 6 cupcakes al cioccolato, decoro con un bello swirl alto. Io li ho decorati con piccole stelline colorate di zucchero.
  • Prendo il frosting al philadelphia avanzato e aggiungo 8 cubetti di cioccolato fondente fuso. Lascio intiepidire e poi lo aggiungo al frosting mescolando bene per far diventare la crema omogenea. Riempio nuovamente la sac-a-poche, sempre con la punta a stella (lavata e asciugata), e procedo con gli ultimi 6 cupcakes al cioccolato, decorando con una girella di crema al cioccolato e piccole perle di zucchero.
  • Infine preparo i cupcakes al tiramisù. Prendo i 6 cupcakes alla vaniglia e verso un cucchiaino di caffè espresso sulla tortina. Decoro con la crema al mascarpone  che metto in una sac a poche con beccuccio tondo grande e spolvero con il cacao amaro.

Sono stati un successone, e davvero con la minima fatica!

Un abbraccio!
Betty




martedì 12 settembre 2017

Cheesecake alle pesche sciroppate

 Buongiorno a tutti!

Questa ricetta è davvero strepitosa, è sparita in pochi istanti e mi è stato chiesto di rifarla più volte!
Fatela e non ve ne pentirete :)
Si tratta di una cheesecake con pesche sciroppate, che donano dolcezza e soprattutto rendono questa torta perfetta anche quando le pesche - quelle buone! - sono ormai fuori stagione!

La ricetta della cheesecake l'ho presa dal sito di Sonia Peronaci, sempre una garanzia, con qualche modifica per adattarla ai miei gusti ;)

Preparate la tortiera imburrandola totalmente, servirà da collante. Tagliate poi a misura un disco di carta da forno per il fondo e rivestite le pareti della tortiera con dei rettangoli di carta da forno.
 
Ingredienti

Per la base:
180 gr biscotti digestive 
100 gr burro

Per la torta:
500 gr di mascarpone
500 gr di ricotta (io vaccina)
100 gr di panna 
150 gr di zucchero
12 gr di colla di pesce
1 cucchiaino di aroma di vaniglia
8 mezze pesche sciroppate
3 cucchiai di scirppo delle pesche

Per prima cosa tagliate a cubetti 3 pesche sciroppate e mettetele da parte in una ciotolata con 3 cucchiai di sciroppo.
Poi preparate la base della cheesecake tritando molto finemente i biscotti e facendo sciogliere il burro.
Unite il trito di biscotti e il burro fuso e mescolate bene, poi versate il tutto nella tortiera e premete bene con un cucchiaio per compattarlo. Poi mettete in frigo.
Mettete la colla di pesce nell'acqua fretta per alcuni minuti e intanto mettete la panna sul fuoco. Quando la panna sfiora il bollore strizzate bene la colla di pesce ammorbida, mettetela nella panna calda e mescolate bene per farla sciogliere e incorporare bene. Lasciate intiepidire la panna intanto procedete con la crema al formaggio.
Mettete in una ciotola capiente il mascarpone, la ricotta, lo zucchero e la vaniglia e lavorate bene con le fruste.
Aggiungete la panna a filo continuando a montare con le fruste, ed in ultimo aggiungete le pesche tagliate a cubetti con lo sciroppo (meglio mescolare a mano così non si disfano e rimangono a pezzetti).
Versare la crema ottenuta sulla base precedentemente preparata, battere sul tavolo per eliminare le bolle d'aria e porre in frigo per almeno un paio di ore (meglio tutta la notte).


Per la decorazione infine tagliamo le 5 pesche rimanenti a fettine molto sottili, in modo che siano più facilmente piegabili.
Iniziando dal bordo esterno mettiamo le pesche in circolo fino a ricoprire l'intera torta, sovrapponendole leggermente. Quando arrivate al centro arrotolate l'ultima fettina di pesca da mettere al centro.
La decorazione è meglio farla quando la torta è stata in frigo almeno un'oretta ed ha iniziato a rassodarsi.

Spero che questa ricetta vi piaccia!

Un abbraccio,
Betty

lunedì 4 settembre 2017

Japanese Cheesecake con crema al mascarpone e albicocche


Buongiorno a tutti,
oggi vi posto la ricetta di questa ottima Japanese Cheesecake con crema al mascarpone e albicocche!

Per chi non conosce la japanese cheesecake, è una torta molto soffice con una consistenza davvero molto particolare simile ad un soufflè.
Io l'ho arricchita con una crema al mascarpone e semplici albicocche fresche.
La ricetta della cheesecake l'ho copiata da maccheroni reflex; dopo mille ricerche l'ho trovata la migliore via di mezzo tra semplicità e ottima riuscita!


 
Ingredienti per la cheesecake (stampo da 18 cm):

200 gr formaggio spalmabile (va bene anche la ricotta)
200 ml latte
4 uova
50 gr farina
1 bustina di vanillina
80 gr zucchero bianco

Preparazione:
Come prima cosa separate i tuorli e gli albumi delle uova.
Montate poi gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere una bella meringa liscia e gonfia e mettetela da parte.
In un'altra ciotola montate con le fruste il formaggio spalmabile con i tuorli, il latte, la farina setacciata e la vanillina. Passate la crema ottenuta in un setaccio per ottenere un impasto perfetto (mi è capitato di omettere questo passaggio senza gravi problemi, però assicuratevi che sia liscia e senza grumi).
Unite gli albumi montati al secondo impasto, incorporando dall'alto verso il basso fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Preparate la tortiera imburrandola bene (servirà da collante) ed incollate sul fondo un disco di carta da forno tagliato a misura. Tagliate poi dei rettangoli di carta forno da incollare sui bordi in modo che siano più alti della tortiera.

Avvolgete il fondo della tortiera in un doppio strato di alluminio, poi posizionatela in una tortiera più grande in cui verserete 2 dita di acqua bollente.
L'umidità della cottura a bagnomaria manterrà la torta idratata.

Poi infornate a 160° in forno statico per 10 minuti. Passati i 10 minuti abbassate a 150° e cuocete per 50 minuti.
Una volta ultimato il tempo di cottura lasciate la torta per 15 minuti nel forno spento con lo sportello leggeremente aperto.

Aspettate che la cheesecake sia fredda, poi sformatela e mettetela in frigo per almeno un paio d'ore.


Crema al mascarpone 

Ingredienti:
250 gr mascarpone
125 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di aroma di vaniglia

Montare con la frusta tutti gli ingredienti insieme, mettere nel frigo a riposare e rassodare.


Per le albicocche:

Tagliate le albiccocche a piccole fettine sottili, scegliete albicocche mature e dolci, e mettetele in una ciotola con un cucchiaio di zucchero. Coprite con la pellicola e lasciate a macerare nel frigo per un paio d'ore.

Infine montate la torta spalmando una generosa quantità di crema al mascarpone sopra la torta e versate le albicocche macerate al centro.

Spero che questa ricetta vi piaccia!

Un abbraccio
Betty
 


martedì 29 agosto 2017

Torta al cioccolato con crema al cocco

Ecco la ricetta per una torta al cioccolato morbida e intensa con una golosa crema al cocco. Questi due ingredienti insieme sono davvero strepitosi, tra i miei abbinamenti preferiti!
Il piccolo accorgimento di tostare la farina di cocco, non solo esalta il sapore ma rende la torta ancora più bella.


Qui sotto trovate la ricetta per la torta e per la crema, anche se sembra un procedimento un po' lungo in relatà è davvero molto semplice :)

Per la Torta al Cioccolato:

Ingredienti:
120 gr di farina
40 gr di cacao
170 gr di zucchero
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di caffè solubile (facoltativo)
1 uovo
80 ml di acqua tiepida
80 ml di panna liquida
2 cucchiai di olio
1 cucchiaino estratto di vaniglia/vanillina

Unire gli ingredienti secchi in una ciotola e mescolare bene, aggiungere poi gli ingredienti liquidi e mescolare finchè non esce un composto omogeneo e liscio.
Questa dose basta per 2 piccole tortiere da 18 cm (si ottengono 2 dischi da farcire e sovrapporre), per una tortiera da 20 cm raddoppiare da dose.

Forno statico 160° per 35/40 minuti (se usate una tortiera più grande oppure una tortiera unica cuocete 50 minuti e fate la prova stecchino).

Per la crema al cocco:

Ingredienti:
350 gr di formaggio spalmabile
40 gr di burro morbido e lavorato fino a diventare una crema
70 gr di latte condensato
170 gr di zucchero a velo
100 gr di pannada montare
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Mettere nella planetaria il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo e il latte condensato e far partire le fruste. Una volta mescolato incorporare il burro morbido e poi la panna liquida in modo che si monti nella ciotola con la restante crema.
Lasciare in frigo a rassodare

Tostare nel forno 150 gr di farina di cocco, finchè non avrà raggiunto un bel colorito dorato anche se non uniforme.
Lasciar raffredare e mescolare bene.

Una volta raffreddata la torta possiamo montarla!
Mettete il primo disco di torta su di un piatto, farcite con abbondante crema e spolverate con la farina di cocco.
Appoggiate il secondo strato della torta e procedete con la prima copertura di crema in modo da bloccare le briciole e dare una forma regolare alla torta.
Mettere in frigo a riposare almeno mezz'oretta.
Procedere con la copertura finale con la crema avanzata, fate uno strato spesso e omogeneo.
Una volta finito ricoprite tutta la torta con il cocco tostato, attaccandolo bene anche sui lati.


La torta è ancora meglio dopo una notte in frigo.


Un bacio
Betty <3


mercoledì 11 maggio 2016

Cupcakes fragole e cioccolato

Buongiorno buongiorno!
Anche se la primavera sembra essersi arrestata con questo freddo e pioggia infinita, noi ci sentiamo primaverili lo stesso!
Ecco dei meravigliosi cupcakes cioccolato e fragole :P davvero buoni e freschi!
Per un risultato migliore naturalmente consiglio di prendere fragole italiane,magari dal fruttivendolo invece che al supermercato. Di quelle che senti il profumo sin da lontano e che hanno un gusto dolce e intenso!

CUPCAKES:
Per la base ho usato la mia solita ricetta per i cupcakes al cioccolato, in alternativa anche questi cupcakes alla vaniglia e pezzetti di fragole sono un'ottima scelta ;)

CREMA:
La crema è una base al phildalphia, per 12 cupcakes io ho usato:

80 gr burro
100 gr zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto vaniglia
160 gr philadelphia
80 gr di panna montata (io uso la Hoplà perchè si monta facilmente e regge che è un piacere!)
20 Fragole (6 fragole belle e di dimensioni simili per decorare e altre 14 per la crema )

Ho montato con le fruste elettriche il burro a temperatura ambiente, lo zucchero a velo e la vaniglia per circa 4/5 minuti finchè non è diventato soffice e chiaro.
A questo punto assaggio sempre per decidere se la dolcezza va bene, aggiungendo poi le fragole io non l'ho fatta molto dolce, ma va a gusti!
Poi ho aggiunto il philadelphia freddo a pezzettini continuando con le fruste elettriche finchè non è diventata una bella crema omogenera.

A parte ho montato la panna ben ferma e l'ho aggiunta alla crema mescolando dal basso verso l'alto (fate lentamente, anche se ci vorrà un attimino in più per via delle consistenze diverse da amalgamare).

A questo punto ho preso le 14 fragole (va a gusti anche questo naturalmente) e le ho tagliate a pezzettini piccoli piccoli, diciamo circa 3/4 mm.
Le ho lasciate scolare una mezz'oretta per eliminare il succo, per evitare che la crema diventi troppo molle, poi le ho aggiunte alla crema e ho mescolato bene perchè fossero ben distribuite.


 

DECORAZIONE:
Per la decorazione ho tagliato a metà le 6 fragole più belle e di dimensioni simili, lasciando le foglioline verdi, e con un coltello ben affilato ho tagliato diagonalmente tante striscioline lasciandole però unite in cima.
Con la sac a poche e un beccuccio rotondo da circa 1,5 cm ho fatto una pallina di crema su ogni cupcake. Ho decorato con del cioccolato fuso, facendo con un cucchiaio delle piccole striscioline e ho aggiunto degli sprinkles.
Infine ho appoggiato una delle fragole decorative aprendo leggermente le striscioline.




spero vi piacciano, come sono piaciuti a noi! :D
un abbraccio
Betty

lunedì 29 febbraio 2016

Torta cioccolato e caramello


Questa golosissima torta al cioccolato e caramello è un po' lunga da preparare , per quanto la torta in sè sia semplicissima, la crema e la decorazione richiedono qualche passaggio in più. Ma vi assicuro che ne vale assolutamente la pena, non ve ne pentirete!

Per la TORTA AL CIOCCOLATO ho usato la ricetta dei miei cupcakes al cacao. Con gli ingredienti segnati in ricetta ho preparato una torta nella tortiera da 15 cm ed è uscita alta 7 cm, naturalmente i tempi di cottura sono più lunghi, nel mio forno ci ha messo circa 40 minuti :)

Per quanto riguarda la crema al caramello invece ho iniziato preparando il caramello mou come segue:

SALSA AL CARAMELLO

Ingredienti
- 220 gr zucchero
- 60 ml acqua
- 80 ml di panna
- un cucchiaino di vaniglia
- 65 gr di burro

Procedimento:
Mettere in un pentolino zucchero e acqua e mescolare bene; Spostare su fuoco medio finchè lo zucchero non sarà sciolto, a questo punto abbassare il fuoco, smettere di girare e lasciar sobbollire finchè lo zucchero non caramella raggiungendo un bel colore morrone (attenti a non bruciarlo).
A questo punto togliere il caramello dal fuoco, scaldare la panna con la vaniglia e versarlo dentro al caramello (che nel frattempo si sarà raffreddato appena).
Bisogna prestare molta attenzione in questo passaggio perchè il caramello tende a fare molte bolle e risalire quindi consiglio di usare una pentola un po' più capiente e stare attenti alle ustioni!
Aggiungere il burro e rimettere la pentola sul fuoco e continuare a girare finchè non sarà sciolto e la salsa al caramello non risulterà bella densa.
Tolgo dal fuoco e lascio raffreddare.

Fare il caramello è una scienza, non demoralizzatevi se non verrà al primo colpo :P le prime volte a me non è uscita...la panna rimaneva separata dal caramello in piccole palline! Era buona ma non aveva una bella consistenza omogenea, per questo ho riadattato un po' la ricetta con alcuni accorgimenti rispetto alla ricetta che ho preso dal sito "passion4baking".

CREMA AL CARAMELLO

Ingredienti:
320 gr di philadelphia in panetti (4)
120 gr di burro
160 gr di zucchero a velo
2 cucchiaini di vaniglia
1 dose di salsa al caramello

Procedimento:
Montare burro a temperatura ambiente, zucchero a velo e vaniglia per almeno 5 minuti finchè non è morbido, chiaro e spumoso.
Aggiungere poco alla volta il philadelphia freddo di frigo finchè non è ben incorporato.
Infine aggiungere 2/3 della salsa al caramello (1/3 rimanente servirà dopo :) e mescolare bene finchè la crema non risulta omogenea.
Mettere in frigo a rassodare.


Infine montiamo la torta! 
Quando la base sarà ben fredda, tagliare in 2 parti e spalmare su entrambi i lati interni della torta il terzo di salsa al caramello avanzato e lasciare assorbire per qualche minuto.
Farcire poi con una buona dose di crema al caramello e richiudere i 2 strati della torta. 
Coprire con uno strato sottile di crema tutta la torta (stando attenti a non mischiare le briciole della torta con la crema rimanente), porre in frigo per un'ora a rassodare.
Infine ricoprire con uno strato generoso di crema al caramello, lisciando bene per la rifinitura finale.

Per la DECORAZIONE ho usato cristalli di zucchero caramellato, sono molto semplici da fare e sono di grande effetto!
Basterà sciogliere lo zucchero semolato bianco in un pentolino a fuoco medio/basso (senza mai girare con le posate, solo muovendo il pentolino) finchè lo zucchero non sarà sciolto e ben colorato.
A questo punto si versa il caramello su un foglio di carta da forno e si lascia raffreddare per una mezz'oretta prima di spezzettarlo in vari pezzetti :)

Nota tecnica, i cristalli di caramello si sciolgono in frigo e anche a contatto con la torta per via dell'umidità, per tanto consiglio di metterli all'ultimo momento per un risultato perfetto ;)




lunedì 30 giugno 2014

Ricette e Basi : Doppio frosting al lamponi

Buongiorno a tutti!
eccomi di ritorno dopo una lunga assenza, non ho nessuna giustificazione se non che la vita accade :P
Comunque eccomi qui, nonostante il caldo,  a preparare cupcakes!
Visto che siamo in estate e finalmente è la stagione dei lamponi oggi vi mostro la ricetta per un frosting davvero buonissimo. Anzi, vi mostro 2 ricette!


Per prima cosa preparate i cupcakes; I migliori abbinamenti con questa creama, secondo me, sono quelli al cioccolato o quelli al limone (ancora più estivi!)

E ora prepariamo il frosting al lampone.
Esistono 2 versioni di questa crema, diciamo una di stagione e una col trucchetto ;)
Per entrambe le versioni iniziamo preparando metà dose della crema al philadelphia e mettiamo da parte. Montiamo poi 100 ml di panna (fresca o vegetale) e con l'aiuto di una spatola incorporiamo alla crema di philadelphia mescolando dall'alto verso il basso.
Mettiamo in frigo la crema ottenuta mentre passiamo ai lamponi!

Versione con frutta fresca:
- Se avete i lamponi freschi prendetene circa 20 e lavateli bene, dopo di che con l'aiuto di un cucchiaino schiacciateli attraverso un colino in modo da ottenere una purea di frutta senza i semini. Schiacciate 4-5 lamponi per volta e quando vi sembra siano rimasti solo i semini buttateli via e passate agli altri lamponi.
Incorporate poi la purea alla crema sempre mescolando dall'alto verso il basso fino ad amalgamarlo completamente, ecco la vostra crema pronta!
Se volete un gusto più intenso naturalmente potete mettere più lamponi :P

Versione con (trucchetto) gelatina di lamponi:
- In una tazzina scaldate (al microonde) 5 cucchiai di panna fino a farla bollire, aggiungete alla panna bollente 4 cucchiai di gelatina di lamponi in polvere e mescolate fino a farla sciogliere perfettamente (se serve passate ancora nel microonde). Lasciate raffreddare completamente la panna al lampone e montate con le fruste elettriche. Incorporate la panna al lampone alla crema di philadelphia sempre mescolando dal basso verso l'alto fino ad ottenre una crema omogenea, ed ecco la vostra crema pronta!

DECORAZIONE :
Per quanto riguarda la decorazione, secondo me davvero carina, ho ricreato un lampone !
Usando una sac a poche con bocchetta tonda (oppure tagliate solo la punta di una sac a poche usa e getta di circa 1,5 cm) fate tante piccole palline di crema alla base, e poi fate un secondo giro più piccolo sopra.
Con la pasta di zucchero verde modellate le foglioline; Potete usare uno stampino a stella oppure tagliare a mano la forma.
Appoggiatela poi sul lampone premendo leggermente sul centro; Infine aggiungete il picciolo sempre in pasta di zucchero.

Inutile dire che la versione ai lamponi freschi è più buona (per i miei gusti almeno :P) però i lamponi freschi non sono sempre disponibili e a buon prezzo, quindi segnatevi entrambe le ricette perchè non si sa mai!

Ricordate di tenere i cupcakes in frigo in modo che la crema rimanga fresca e ben soda!

Un abbraccio 
Betty